Home
     
   
 
 
 
RASSEGNA STAMPA
 
06/06/2018
Armi e Tiro
Prezzi super scontati al Game fair
     

 

Nel secondo fine settimana di settembre, Grosseto ospiterà tre giorni di festa, dedicati alla caccia, al tiro sportivo e alla vita all’aria aperta. L’organizzazione vara un piano di tariffe agevolate per giovani e donne

Venerdì 7 (dalle 10 alle 18.30), sabato 8 e domenica 9 (dalle 9 alle 10,30) settembre 2018 sono le date del Game fair, unico esempio in Italia di festa campestre, evento dedicato alla caccia, al tiro sportivo e alla vita all’aria aperta, che si svolge nella cornice della Maremma toscana. Dall’organizzazione di Grosseto fiere ne sono convinti: non basterà un’intera giornata per visitare, sperimentare e seguire tutto quello che succederà nella più grande manifestazione outdoor d’Italia. Oltre 150 espositori, 12 aree interattive, un’arena eventi, 13 linee di tiro, 200 spettacoli nei tre giorni della rassegna, due ristoranti, numerosi bar e gelaterie. La 28a edizione del Game fair a Grosseto presenterà un layout rivoluzionato con il 70% dei 35 ettari su cui si sviluppa la manifestazione in area completamente country. Il villaggio espositivo avrà uno sviluppo nuovo che permetterà la realizzazione di un ampio parcheggio interno, per gli autobus e le auto dei visitatori che si aggiungerà alle altre aree di sosta adiacenti alla fiera.
Per festeggiare l’acquisizione del marchio della manifestazione, Grosseto fiere ha deciso di ridurre sensibilmente il costo dei biglietti d’ingresso con varie iniziative: collegandosi sul sito gamefairitalia.it ci si potrà registrare e ottenere il coupon che da diritto allo sconto a 8 euro per l’ingresso e ricevere periodicamente le informazioni inerenti la manifestazione, le attività e i programmi dell’edizione 2018. Un’iniziativa tutta dedicata alle donne: venerdì 7 settembre, entreranno gratuitamente e per tutti gli altri giorni della manifestazione potranno entrare con un biglietto “rosa” a soli 5 euro. Per aiutare le famiglie a partecipare, sarà consentito l’ingresso omaggio ai ragazzi fino a 14 anni di età che unito al biglietto speciale per le donne a soli 5 euro e alla riduzione per tutti coloro che si registreranno sul sito gamefairitalia.it a soli 8 euro, permetterà l’ingresso a una famiglia media di 4 persone a soli 13 euro, il costo di un biglietto dell’edizione 2017. Novità importante per i gruppi organizzati: per loro, la possibilità di prenotarsi su gamefairitalia.it con numero minimo di 20 persone al costo per ogni singolo biglietto di soli 5 euro.
 
21/04/2018
Il Tirreno
Remaschi: «Vogliamo investire»
Taglio del nastro al Centro Fiere di Braccagni. Nuove chance dalla Regione
     

 

BRACCAGNI. Con il taglio del nastro si è aperta la 40ª edizione della Fiera del Madonnino, in programma al Centro Fiere di Braccagni fino al 25 aprile.

«Ospitare 330 espositori – dice Andrea Masini, presidente di Grosseto Fiere – ci fa capire quanto impegno abbiamo messo per arrivare a questo importante anniversario». Ad incorniciare l’esordio ci hanno pensato i butteri della Maremma con una suggestiva esibizione tutta per il pubblico. Tante le categorie merceologiche esposte: macchine e attrezzature per l’agricoltura, zootecnia, florovivaismo e giardinaggio, produzioni enogastronomiche, veicoli e trasporti, edilizia, macchine movimento terra, arredamento e complementi, arredo per esterni, servizi, generi vari. Sul fronte dei servizi, invece ci sono il baby parking, il bar ristoro e ristoranti, la fattoria didattica per i più piccoli.

Le aziende espositrici vengono dalla provincia di Grosseto (135), dalla Toscana (92), e da altre regioni (103). L’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi ha ribadito l’importanza di un recente protocollo di intesa stipulato dalla Toscana con Grosseto Fiere sull’agroalimentare e che punta al miglioramento dei servizi a partire dalla prossima edizione. «Crediamo nella Fiera del Madonnino – dice Remaschi – e ci vogliamo investire così come vogliamo investire in una terra a grande vocazione agricola come la Maremma».

Contemporaneamente alla fiera si svolge la 21ª Mostra scambio dei bovini di Razza Maremmana iscritti al libro genealogico, promossa da Arat (Associazione regionale allevatori) ed assegnata da Anabic (Associazione nazionale allevatori bovini italiani): lunedì e martedì sfileranno in gara 124 capi (53 dalla provincia di Grosseto) appartenenti a 15 aziende toscane (5 maremmane); mercoledì 25 aprile una giuria di esperti li valuterà e assegnerà premi e riconoscimenti.

 
21/04/2018
Il Giunco.net
Fiera del Madonnino, Berardi: «La vetrina dell’agricoltura che non si arrende alle difficoltà»
     

 

GROSSETO – “La Fiera del Madonnino è un’eccellenza per la Maremma. Una fiera dell’agricoltura alla quale sono molto legato da quando, da bambino, ogni anno mio padre mi portava tra gli stand di Braccagni” a sottolineare l’importanza della manifestazione è il senatore lagunare, Roberto Berardi, che viene proprio dal mondo dell’agricoltura e per cui la Fiera è un appuntamento al quale è legato fin dall’infanzia.

“Un appuntamento imperdibile per la mia famiglia – ribadisce Berardi – che da sempre vive di agricoltura. I ricordi di quei giorni restano vivi nella mia mente, perché non si trattava semplicemente di un appuntamento lavorativo ma di un momento dell’anno in cui prendere una pausa dalla routine quotidiana, stare assieme e incontrare colleghi e amici. Ma la Fiera del Madonnino per me rappresenta molto più di un ricordo: è il simbolo dell’agricoltura che non si arrende alle difficoltà del settore, dell’agricoltore 4.0 che ama il suo mestiere e sa valorizzarlo attraverso la cura dei suoi prodotti e l’attenzione scrupolosa che mette ogni giorno nel suo lavoro”.
“La Fiera del Madonnino rappresenta le nostre eccellenze – prosegue il senatore – quella Maremma connessa alla terra, alle stagioni, alle produzioni tradizionali, ma anche all’innovazione che entra di diritto oggi nelle nostre aziende agricole per permetterci di avere tutti gli strumenti per essere competitivi sui mercati. E la Fiera del Madonnino, al contrario di altre realtà italiane, è riuscita a resistere per 40 anni: ogni primavera gli agricoltori maremmani si ritrovano a Braccagni e ogni anno migliaia di persone accorrono a visitare gli stand”.

“Una longevità non così scontata – conclude Berardi – tante iniziative simili in Italia sono diventate biennali e altre hanno chiuso i battenti, mentre nel Grossetano l’appuntamento torna ogni anno sempre migliorato e sempre più attrattivo. Un plauso a Grossetofiere capace di organizzare un evento di alto livello. Come senatore di Forza Italia mi impegnerò costantemente per dare risposte puntuali al settore agricolo: l’agricoltura non può più attendere, servono azioni mirate che puntino alla crescita di un comparto che rende unica l’Italia”.
 
18/04/2018
CONSIGLIO REGIONALE TOSCANA: COMUNICATO STAMPA  n. 0354
Fiera del Madonnino: fiore all’occhiello dell’agricoltura toscana
Presentata a palazzo del Pegaso la quarantesima edizione che si terrà a Grosseto dal 21 al 25 aprile
     

 

Firenze- La Fiera del Madonnino, giunta alla quarantesima edizione, è stata presentata a palazzo del Pegaso come la Fiera dell’agricoltura toscana. Lo hanno detto in coro il consigliere regionale del territorio Leonardo Marras, l’assessore Marco Remaschi, il presidente di Grosseto Fiere Andrea Masini, il presidente dell’assemblea toscana Eugenio Giani.  “I numeri non hanno bisogno di alcun commento – ha affermato Giani – 330 espositori e oltre 40 mila presenze fanno della Fiera del Madonnino il luogo principe della fieristica nel campo dell’agricoltura e dell’allevamento”. E questo grazie anche ad un protocollo d’intesa per l’anno 2018, sottoscritto tra Regione Toscana e Grosseto Fiere S.p.A., per la promozione delle produzioni agricole e agroalimentari toscane, delle eccellenze territoriali, dell’educazione alimentare all’interno della Fiera del Madonnino”, come ha ricordato l’assessore Remaschi. “Questa sinergia va avanti positivamente e continueremo su questa strada – ha assicurato l’assessore - alla Fiera grossetana ci confronteremo e promuoveremo politiche in tema di agricoltura e zootecnia, per tutta la regione”.

Il settore agricoltura, che da sempre rappresenta il core business della Fiera, è in costante espansione e va ad occupare il settanta per cento dello spazio espositivo; a conferma dell’importanza di questo comparto, l’associazione nazionale Allevatori bovini da carne ha accettato la candidatura del Centro Fiere grossetano come sede ospitante della Mostra nazionale dei Bovini di Razza Chianina iscritti al libro genealogico. Durante la Fiera del Madonnino sarà ospitata la rassegna che raduna il meglio dell’allevamento dei bovini maremmani a livello nazionale. Alla mostra parteciperanno circa 120 capi in rappresentanza delle più importanti aziende di allevamento di questa razza.

Come ricordato dal presidente Masini, questa manifestazione, che si svolgerà dal 21 al 25 aprile, è una tra le più longeve in campo non solo regionale. Ogni anno conferma e incrementa il suo gradimento fra le aziende partecipanti, tanto da essere considerata uno dei classici e più attesi appuntamenti della primavera in Maremma e certamente la più grande esposizione outdoor del centro Italia.

Sarà una festa a tutti gli effetti, hanno assicurato i relatori: per celebrare il quarantesimo anno della Fiera saranno organizzati spettacoli legati alla tradizione maremmana, nell’area zootecnica sarà allestita una grande vetrina, e non mancherà neppure l’area Kids, interamente dedicata a bambini e famiglie. (ps).

 
06/04/2018
Geos News
40°Fiera del Madonnino 21/25 Aprile 2018

     

 

Fonte immagine: Viterbo News 24 - link

Fiera del Madonnino con le sue 40 edizioni rappresenta sicuramente una tra le manifestazioni fieristiche più longeve in campo nazionale. Ogni anno conferma, anzi incrementa il suo gradimento fra le aziende partecipanti, tanto da essere considerata uno dei classici e più attesi appuntamenti della primavera in Maremma e certamente la più grande esposizione outdoor del Centro Italia.

La Fiera del Madonnino si presenta con un curriculum di tutto rispetto al panorama fieristico nazionale, con un crescendo di successi che spingono gli operatori commerciali provenienti da tutte le regioni, attratti dalle innumerevoli occasioni di business a non perdere l'occasione di partecipare alla fiera.
Il settore Agricoltura che da sempre rappresenta il core business della manifestazione, è in costante espansione e va ad occupare IL 70% dello spazio espositivo, a conferma dell'importanza di questo comparto, la Regione in proposito ha riconosciuto nella fiera del Madonnino, la manifestazione fieristica
Toscana dell'agricoltura. L’ANABIC ha assegnato la XXI edizione della Mostra Nazionale dei bovini razza Maremmana a
Grossetofiere. Durante la 40° edizione della Fiera del Madonnino sarà ospitata la rassegna che raduna il meglio dell’allevamento dei bovini maremmani a livello nazionale. Alla mostra parteciperanno circa 120 capi in rappresentanza delle più importanti aziende di allevamento questa razza.
Per lungo tempo gli animali sono stati utilizzati nei lavori agricoli ed hanno interagito in armonia con il territorio, successivamente l'allevamento di questa razza è stato praticamente abbandonato fino da esserne minacciata la sopravvivenza. Le caratteristiche morfologiche di questi animali contemplano un notevole sviluppo scheletrico, che conferisce ai diversi esemplari un aspetto imponente e spettacolare dal quale spiccano le maestose corna..

Con la recente introduzione della zootecnia biologica, si è assistito a un incremento degli allevamenti di questi bovini che insieme ai butteri rappresentano il simbolo della Maremma e della sua tradizione agricola.
 
04/04/2018
La Nazione
Il Madonnino compie 40 anni: festa in piazza
     

 

 

 
07/06/2017
Game Fair, edizione di successo e nuovo record con 17 mila visitatori
     

 

Game Fair sempre più piattaforma di attrazione e volano di promozione delle attività outdoor. La 27^ edizione, chiusasi ieri a Grossetofiere, nel cuore della Maremma toscana, ha registrato un incremento del numero dei visitatori dell’8% rispetto al 2016, arrivando sfiorare la partecipazione di 17.000 appassionati durante tre giorni interattivi all’insegna della natura e dello sport, dello stile di vita campestre e della vita all’aria aperta.

Un’area di 30 ettari ben attrezzata ha ospitato circa 150 aziende – mondo venatorio, tiro sportivo e sport outdoor in generale, equitazione e cinofilia i comparti rappresentati – e un ricco palinsesto di eventi completamente rinnovato. Oltre 250 attività e spettacoli esperienziali hanno coinvolto appassionati, sportivi e famiglie, che hanno potuto immergersi nel country life, assistere a show di cavalli, esemplari canini e falchi, praticare svariate discipline sportive, tra cui tiro, bike, arrampicata, canoa, trekking, orienteering, escursioni e off-road, oltre a degustare specialità enogastronomiche.

 
07/06/2017
Grossetofiere entra in società con Italian Exhibition Group e CNCN. Un “pezzo” di Game fair è maremmano
     

 

Nuovo assetto societario per Gfi, organizzatore del Game Fair. Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione di GFI, Maurizio Di Trani eletto Presidente. Dal 2 al 4 giugno a Grosseto la 27^ edizione di Game Fair, il più importante evento italiano dedicato alla caccia, al tiro sportivo e alla vita all’aria aperta.

L’assemblea dei soci di Gfi, società controllata da Italian Exhibition Group SpA (IEG) e organizzatrice di Game Fair, il più importante evento italiano dedicato alla caccia, al tiro sportivo e alla vita all’aria aperta, ha deliberato oggi il nuovo assetto societario. Grossetofiere entra con il 20% delle quote nel capitale sociale di GFI, mentre il restante pacchetto azionario è in capo a IEG, per il 69,58%, e al Comitato Nazionale Caccia e Natura (CNCN), per il 10,42%.

 
07/06/2017
Madonnino: Successo di Espositori, confermate le presenza anche per il 2018
     

 

La 39° Fiera del Madonnino è stata sicuramente una tra le più belle manifestazioni mai organizzate da Grossetofiere, decretata dal grande successo di pubblico che grazie alle belle giornate primaverili ha raggiunto il Centro Fiere Grossetano”. Lo staff di Grossetofiere è soddisfatto della riuscita dell’evento. “La macchina organizzativa ha funzionato alla perfezione, quando in un’area chiusa come il Centro Fiere, si concentra un così alto numero di persone e di attività senza registrare nessun inconveniente, significa che la manifestazione è stata pianificata ai massimi livelli”.

Il presidente di Grossetofiere è indubbiamente soddisfatto del risultato “avevamo chiuso l’edizione precedente – commenta Andrea Masini – con l’obiettivo di riportare nel 2017 le famiglie alla Fiera del Madonnino e vedere la nuova area verde dove abbiamo realizzato il baby parking e la fattoria didattica riempirsi ad ogni ora di bambini ci ha fatto capire che se gli investimenti sono ben indirizzati portano ai migliori dei risultati auspicabili”.

 
07/06/2017
Torna al polo fieristico di Braccagni la manifestazione più amata dai maremmani
     

 

Dal 22 al 25 aprile va in scena la 39esima edizione della Fiera del Madonnino con tante novità e record di espositori. Le aziende presenti quest’anno saranno infatti 330, di cui 135 provenienti dalla provincia di Grosseto, 92 dalla Toscana e 103 da fuori regione. Numeri che confermano come il Madonnino sia diventata uno degli appuntamenti più importanti di tutto il centro Italia per l’agricoltura che rimane il core business della manifestazione. Il settore primario infatti occupa circa l’80% degli spazi espositivi e anche per questo l’Associaizone Nazionale Allevatori Bovini da Carne ha accettato l candidatura del centro di Braccagni ad ospitare la 32esima edizione della Mostra nazionale della razza Chianina.

 
07/06/2017
Mostra Scambio 2017
     

 

Inaugurazione stamattina per la 19esima edizione della Mostra scambio auto e moto d’epoca. Nel polo fieristico del Madonnino, a Braccagni, la manifestazione ha aperto i battenti ufficialmente con il taglio del nastro affidato al presidente di GrossetoFiere Andrea Masini, al sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, e al presidente della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno Riccardo Breda.
La giornata fortunata con il sole ha da subito favorito l’arrivo dei visitatori che già da stamani erano in tanti a scoprire le tante novità dell’edizione di quest’anno. Tra le tante vi segnaliamo il nuovo circuito per le minimoto e i gokart con gare e sfide a tutta velocità.

 
07/06/2017
Mostra Scambio 2017
     

 

Grandi novità quest’anno per uno degli eventi di punta della GrossetoFiere. Sabato 25 e domenica 26 marzo al polo fieristico del Madonnino torna la Mostra scambio auto e moto d’epoca, giunta alla 19esima edizione e pronta a crescere ancora e a diventare un vero e proprio “Grosseto Motor Show” con oltre 100 espositori presenti (l’edizione 2017 è stata presentata questa mattina dal presidente di GrossetoFiere Andrea Masini e dal direttore Caro Pacini, nella foto).

Tra le novità più importanti ci sarà all’interno della manifestazione anche la mostra scambio dei radioaamatori che occuperà il piano terra del padiglione in muratura.

 
07/11/2016
Sposarsi, che idea
     

 

GROSSETO – Torna l’appuntamento per le coppie che sognano un matrimonio da favola: il 12 e il 13 novembre si terrà la terza edizione di Oltre Idea Sposi, la manifestazione dedicata al settore delle cerimonie promossa da Grossetofiere e organizzata al Centro Fiere di Grosseto in località Braccagni. Circa settanta espositori da tutta la Toscana metteranno in vetrina i migliori servizi e prodotti per cerimonie, dal settore dell’abbigliamento alle strutture ricettive al cake design, in due giorni ricchi sia di stand sia di eventi collaterali. “Quest’anno la fiera non sarà rivolta solo ai futuri sposi ma a tutti i cittadini: molti infatti gli eventi extra come l’angolo relax dell’Associazione italiana sommelier per la degustazione gratuita di vini spumanti della Maremma; “Il pozzo dei desideri”, concorso aperto al pubblico promosso dalle agenzie di viaggio presenti in fiera e vari appuntamenti musicali con il concerto jazz e classica, l’esibizione di Carlotta Dalia, enfant prodige di chitarra classica e la musica lirica dal vivo al taglio del nastro”.

 
10/10/2016
"Amo al Madonnino, un successo: «evento unico per gli agricoltori"
     

 

GROSSETO – Si è chiusa con successo la quarta edizione della fiera AMO!, manifestazione dedicata ai macchinari agricoli usati e alle macchine per la raccolta delle olive. Due splendide giornate che hanno attirato sul Centro Fiere Grossetano numerosi agricoltori, non solo della provincia di Grosseto.
“Una manifestazione unica nel suo genere che rappresenta un vero e proprio servizio per gli agricoltori ” commenta il Presidente Andrea Masini ” non cercavamo il grande pubblico ma esclusivamente gli agricoltori essendo una fiera altamente specializzata, questa manifestazione funziona proprio per questo, i visitatori sono selezionati ed interessati a concludere affari”.
piazzali dei macchinari per l’agricoltura a differenza delle altre edizioni, presentavano un vasto assortimento di trattori e grandi macchine operatrici, a conferma della dinamicità della manifestazione che ogni anno a secondo del parco usato dei rivenditori cambia i suoi prodotti, offrendo un motivo in più all’utilizzatore finale per visitare la fiera.

 
04/10/2016
"AMO"
     

 

GROSSETO – Arriva l’8 e il 9 ottobre al Madonnino la quarta edizione di Amo, la fiera dedicata alle macchine agricole usate (AmoUsato) e alle attrezzature per la olivicoltura (AmOliva).
Un appuntamento cresciuto molto negli anni tanto che quest’anno sono circa 50 gli espositori. Con ingresso gratuito per tutti Amo rappresenta una «fiera di servizio per gli agricoltori» spiega Andrea Masini, presidente di Grosseto Fiere, che anche quest’anno nell’organizzazione ha avuto partner importanti come Eima, Unacma e FedrUnacoma (la federazione nazionale costruttori macchine agricole.
Si tratta di una fiera mirata e altamente specializzata, la cui formula ha premiato negli anni passati gli sforzi organizzativi di GrossetoFiere e soprattutto le aziende che hanno creduto nel progetto. «Il consenso ottenuto dagli espositori dimostra ancora una volta come le manifestazioni fieristiche dedicate al settore agricoltura, organizzate nel centro fiere grossetana funzionino e rappresentino un’importante sostegno all’imprenditoria locale».

 
26/09/2016
"Agorafest"
     

 

GROSSETO – Con Agorartist, Grossetofiere ha spostato le proprie attività dal Centro Fiere al Centro di Grosseto, rafforzando la sua immagine di società nata al servizio degli Enti Pubblici e dei cittadini. «Era un progetto complesso – specifica il presidente di Grossetofiere Andrea Masini -, non potevamo deludere le aspettative della città e per questo ho preteso che fosse organizzato ai massimi livelli».
«Il primo obiettivo – continua Andrea Masini – è stato raggiunto, il prossimo  sarà quello ancora più ambizioso di creare in futuro la più grande convention di artisti di strada mai realizzata al livello nazionale che si articolerà tra il Centro Fiere, con l’organizzazione di un vero e proprio workshop, dove gli artisti potranno incontrare gli operatori interessati alle loro esibizioni e la città di Grosseto, dove saranno riprodotti gli spettacoli nelle piazze». Una manifestazione ancora più grande che dovrà spostare l’attenzione sul Capoluogo non solo dei cittadini grossetani ma anche dei visitatori provenienti da altri territori e fornire un valido motivo per venire a visitare la Maremma in un periodo di bassa stagionalità.

 
 
 
 
Scarica Adobe Reader per visualizzare e stampare i file in .pdf    
 
 
 
GROSSETOFIERE s.p.a.
Sede legale: Via Fulceri Paolucci Dè Calboli, 19 - 58100 Grosseto - Tel. +39 0564 418 783 - Fax +39 0564 425 278
Centro Fiere del Madonnino (Grosseto): Loc. Madonnino - 58100 Braccagni (GR)
Tel. +39 0564 329640 - 329616 - Fax +39 0564 324840 (attivi nel periodo delle manifestazioni)

 Coordinate Centro Fiere Gps per navigatore: LAT: 42.892504 LON:11.071644
P.I. e C.F. 01074240530 - R.E.A. N° 83310 - CAP. SOC. I.V. € 3.768.521,57